Questa settimana andiamo alla scoperta dei vini biologici con la degustazione della Bonarda frizzante Bio Losito e Guarini, un’azienda di Redavalle, in provincia di Pavia. Si tratta di un prodotto contraddistinto dalla Denominazione d’origine controllata Oltrepò Pavese, una zona nota in Italia per l’abbondanza e la ricchezza della propria produzione enologica.

La Bonarda dell’Oltrepò Pavese non deve essere confusa con la Bonarda piemontese, infatti quest’ultimo vino è ottenuto attraverso l’omonimo vitigno, mentre il prodotto che andremo a degustare viene realizzato attraverso l’impiego del vitigno Croatina in purezza. L’azienda Losito e Guarini coltiva le viti in terreni situati nella provincia di Pavia e caratterizzati da suoli argillosi limosi ricchi di marna calcarea; le piantagioni sono coltivate con il sistema a guyot secondo le regole dell’agricoltura biologica, senza l’impiego di sostanze chimiche ed OGM.

Durante la vendemmia la raccolta delle uve viene svolta manualmente, in seguito i grappoli vengono condotti in cantina e sottoposti a pigiadiraspatura con macerazione pellicolare, quindi è svolta la fermentazione a temperatura controllata, con l’utilizzo di lieviti selezionati, ecologici ed autorizzati dalla normativa europea 203/2012. Successivamente il vino affina in recipienti di acciaio inox, in seguito viene eseguita la rifermentazione naturale in autoclave alla temperatura controllata di 18° C, con l’aggiunta di lieviti selezionati. Infine la Bonarda frizzante Bio è imbottigliata a freddo ed è pronta per essere messa in vendita, con la gradazione alcolica di 12% vol.

E’ giunto il momento di scoprire le caratteristiche del vino in questione. Stappiamo la bottiglia e versiamo la Bonarda frizzante Bio Losito e Guarini in ampi calici dall’apertura media, alla temperatura di servizio compresa fra i 14 ed i 16° C, insomma leggermente fresco. Noteremo un colore rosso rubino chiaro, con riflessi violacei ed una spuma compatta e leggermente rosata. Avvicinando il bicchiere al naso percepiremo subito un aroma vinoso con sentori fruttati, come frutti di bosco, more, lampone, fragole, e vaghe note speziate ed animali. In bocc si rivela avvolgente, dalla moderata frizzantezza e dal buon corpo; possiamo percepirne il tannino non invadente, e una leggera nota amara e fruttata nel finale persistente.

Buono per accompagnare tutto il pasto, la Bonarda frizzante Bio Losito e Guarini è particolarmente indicato, come avviene sempre con i vini rossi frizzanti, in abbinamenti con salumi e formaggi a media stagionatura, paste ripiene e bolliti misti di carne. La Bonarda frizzante Bio è in grado di non sfigurare accanto a carni bianche, polpette speziate, burritos di manzo, ma anche del pesce mediamente grasso, come il tonno o lo sgombro. Alla salute!