Prosegue il nostro viaggio in giro per le Cantine Italiane e oggi incontriamo Masciarelli Tenute Agricole. Rimescolando un po’ i termini di una famosa citazione, si può affermare, senza sbagliare, che dietro ad una grande azienda c’è una grande donna… è il caso di Marina Cvetic, la regina del Montepulciano d’Abruzzo.

La storia di Masciarelli Tenute Agricole è legata indissolubilmente al nome di Gianni Masciarelli, vignaiolo di talento e pioniere della moderna viticoltura in cantina e in campagna. Come ci raccontano: “Sfidando lo scetticismo di molti, decise di intraprendere la sua avventura introducendo tecniche di impianto, coltivazione, produzione e affinamento apprese in Francia, che andavano in aperto contrasto con i dettami della tradizione e il concetto enologico del tempo in Abruzzo. In meno di un trentennio, grazie alla sua tempra e alla sua dedizione, l’Azienda si è affermata come leader nella produzione del Montepulciano d’Abruzzo e di altre varietà autoctone regionali e internazionali, ed è oggi riconosciuta tra le “eccellenze” nell’Italia del vino”.

Dal 2008 l’azienda è guidata da Marina Cvetic e Miriam Lee Masciarelli, che hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo dei mercati esteri. Marina ha condiviso la passione del marito al punto di seguirlo in Italia, poi quando è scomparso prematuramente ha deciso coraggiosamente di continuare l’opera iniziata insieme a lui. In realtà la sua vita è sempre stata legata a doppio filo con il vino. Quand’era bambina, infatti, era solita aiutare il nonno, che produceva vino in Croazia, sulla costa dalmata.

Proprio a lei è dedicata una linea intera di vini, destinata ai palati più esigenti: “Marina Cvetic”. Si caratterizza per la presenza di vitigni internazionali in purezza (Merlot, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Sirah) affiancati da Montepulciano e Trebbiano, di cui si offre una lettura originale.

A proposito dei vini che producono, Marina e Miriam ci raccontano che: “L’azienda oggi conta 18 etichette e 5 linee di prodotto: Linea Classica, Villa Gemma, Gianni Masciarelli, Marina Cvetic, Castello di Semivicoli. Si producono sia i classici Montepulciano, Cerasuolo e Trebbiano d’Abruzzo in versioni fresche e di pronta beva, che linee più sofisticate ed evolute”.

E se finissero su un’isola deserta? Non hanno dubbi, porterebbero con loro Villa Gemma Montepulciano, Trebbiano Marina Cvetic e il Merlot Marina Cvetic! Vi lascio con una frase bellissima, che non è la mia, ma di questa grande donna del vino: “Terra, vigne e cielo sono terapia di vita”.