Cantina Quattrocieli

Intervista alla Cantina Quattrocieli, una giovane azienda siciliana

Un’azienda nata nel 2015 per passione

Oggi siamo ad Alcamo, nel cuore del Golfo di Castellamare, una bellissima insenatura naturale sulla costa settentrionale della Sicilia. Qui, si trova la Cantina Quattrocieli, nata nel 2015 per amore, come tutte le cose belle. Giuseppe e Valentina, infatti, hanno fatto loro il sogno del padre Leonardo, un vignaiolo di quelli veri, tenace e saggio.

Valentina e Giuseppe, spinti dal desiderio di produrre un vino autentico, che fosse l’espressione più genuina del terroir Alcamese, hanno deciso di produrre vini in regime biologico, scegliendo vitigni autoctoni, che seguono il lento scorrere delle stagioni. I vini che producono, infatti, sono il Catarratto, l’Insolia, il Nero d’Avola e il Syrah.

La raccolta delle uve viene sempre e solo fatta a mano, rispettando le caratteristiche dell’annata senza forzare i tempi di maturazione. In cantina cercano di interferire il meno possibile nei processi di vinificazione, anche da questo deriva la scelta di imbottigliare solo mono varietali, in modo che al bicchiere siano le caratteristiche del vitigno a farla da padrone. 

Come ci raccontano Valentina e Giuseppe: “Ci crediamo tantissimo nella Sicilia, e soprattutto nel terroir Alcamese. Per noi è fondamentale che i nostri vini siano espressione del territorio da cui provengono, nostro padre ci ripete sempre che il vino vero e autentico non nasce in cantina, ma nasce prima di tutto in vigna e questo per noi è diventato un mantra da rispettare. Conoscere la terra, capirla e dialogare con essa, sono elementi fondamentali per dare vita a dei vini che sappiano raccontare il territorio. Lavoriamo la terra secondo le tecniche apprese dai nostri nonni. Potatura, spollonatura, legatura ed estirpazione delle pianti infestanti sono tutte lavorazioni che effettuiamo a mano senza l’ausilio di concimi chimici, pesticidi o anticrittogrammici”.

Se il loro vino di punta fosse una persona (Jocu Catarratto), Valentina non ha dubbi, sarebbe “Sicuramente una persona di grande carattere e con una forte personalità, dove la cultura e le tradizioni del passato hanno una grande importanza per il suo background culturale, ma allo stesso tempo è alla ricerca di innovazione e con una fiducia gioiosa per il futuro. Una persona di grande forza morale, che riesce anno per anno ad affrontare le avversità non perdendosi mai d’animo ed, anzi, ad uscire rafforzato. Una persona con diverse sfaccettature, allegra, solare, brillante ed equilibrata dove il passare del tempo la rende sempre più saggia e giudiziosa”.

Grazie a Giuseppe e Valentina della Cantina Quattrocieli per questa bella chiacchierata!