Fattoria Sorbaiano

Fattoria Sorbaiano, uno dei fondatori del Consorzio Vino Montescudaio DOC

27 etteari di vigneto tra il mare e le balze di Volterra

Fattoria Sorbaiano nasce nel 1958 grazie al nonno Febo, costruttore e amante del “bello”: si innamora così del paesaggio del Montescudaio e decide di investire nel territorio stesso.

Un territorio non molto conosciuto ma che ha molto da offrire. Fattoria Sorbaiano è uno dei fondatori del Consorzio e della DOC stessa che si trova nella parte sud della provincia di Pisa in Montecatini Val di Cecina.

Non è una DOC numerosa, è una realtà piuttosto piccola che tende a valorizzare la qualità del proprio terroir e la sua storia millenaria.

Nei suoi 27 ettari di proprietà troviamo vitigni come il Sangiovese, la cui massima espressione di questo favoloso vitigno la si scopre nel loro “Rosso delle minere” 60% Sangiovese, 30% Cabernet Franc e 10% Malvasia Nera. Prodotto solo nelle migliori annate.. Il Rosso delle Minere emoziona. Dopo la macerazione, il vino rimane in barrique per almeno 12 mesi. Rosso rubino intenso; al naso riconosciamo il profumo di mirtillo e ribes, unito a sentori speziati. Grande struttura in bocca; intenso e di lunga durata: un sorso che non si dimentica.

Continua la mia scoperta di questa favolosa realtà con il loro Montescudaio Bianco DOC, un uvaggio di Trebbiano 50%, Chardonnay 40% e Traminer 10%. Colore giallo paglierino, al naso fruttato (mela, kiwi) e floreale (gelsomino) un profumo delicato ma incisivo. In bocca abbastanza morbido, secco e fresco. Io l’ho abbinato con Pasta di Gragnano con scampi e pomodorini.

Febo, il vino dedicato al nonno fondatore e non avrei potuto immaginare nome migliore infatti il suo significato proviene dalla mitologia greca e significa “puro”. Un vino che vuole esprimere calore, anche attraverso la sua etichetta con il simbolo del sole, composto da 85% Merlot, 15% Syrah. Caldo, morbido con sentori di ciliegia e mirtillo accompagnati da una nota tostata di caffè e tabacco, proveniente dal suo passaggio in botti da 10hl per circa 12 mesi. Un vino che negli anni matura, migliorandone le sue qualità. Attenzione, vengono prodotte solo 2.000 bottiglie all’anno e io ne ho alcune nella mia cantina personale

Pian del Conte: un nome nobile per questo vino 90% Sangiovese e 10% Cabernet Sauvignon e Merlot che vuole esprimere tutta la tradizione del territorio e della cantina. Dopo la fermentazione malolattica svolta in acciaio, affina in barrique per circa sei mesi. Colore rosso rubino intenso, nel calice una bella consistenza, al naso sentori di ciliegia e prugna. Il sorso è asciutto con tannini morbidi e una gradevole persistenza.
All’anno vengono prodotte solo 6.000 bottiglie.

Per Fattoria Sorbaiano non è solo un lavoro, è passione, amore, rispetto per ricordi e la natura