venerdì, Marzo 1, 2024
HomeNewsForno d'Asolo e Sammontana, la fusione: nasce un colosso del surgelato

Forno d’Asolo e Sammontana, la fusione: nasce un colosso del surgelato

Sammontana e il gruppo Forno d’Asolo hanno annunciato la loro fusione, dando vita a un colosso del settore del surgelato con un fatturato di oltre un miliardo di euro. La famiglia Bagnoli, fondatrice di Sammontana, guiderà il nuovo gruppo, supportata dal fondo Investindustrial. La partnership mira a creare l’eccellenza del made in Italy nei prodotti surgelati di pasticceria, dessert e gelato.

Forno d’Asolo e Sammontana: obiettivi della partnership

L’obiettivo principale di questa fusione è combinare l’esperienza della famiglia Bagnoli nel settore del gelato e della pasticceria surgelata con il potenziale di crescita di Forno d’Asolo. Saranno, inoltre, supportati dalla capacità di Investindustrial di globalizzare con successo aziende manifatturiere italiane di alta qualità. Questa collaborazione unisce due aziende complementari, puntando a creare un gruppo internazionale di prodotti surgelati di pasticceria, dessert e gelato.

Sammontana e Forno d’Asolo: profilo delle aziende coinvolte

Sammontana, con sede a Empoli e fondata nel 1946, è un centro di eccellenza per la pasticceria surgelata e il gelato in Italia. Il suo portafoglio prodotti include marchi iconici, come il gelato Sammontana e la pasticceria surgelata Tre Marie. Questi vengono venduti principalmente a hotel, ristoranti, bar, società di catering, supermercati e gelaterie. Dall’altra parte, Forno d’Asolo, fondata nel 1985 e con sede a Maser, Treviso, è specializzata nella produzione di prodotti surgelati di alta qualità, tra cui pasticceria dolciaria e salata da forno. L’azienda vende i suoi prodotti, tra cui i noti marchi Forno d’Asolo e Bindi, principalmente a bar, ristoranti, hotel e società di catering, con oltre 70.000 clienti in 40 paesi.

La nuova entità

Il gruppo risultante dall’unione avrà un fatturato di quasi un miliardo di euro e controlli operativi mantenuti dalla famiglia Bagnoli. Leonardo Bagnoli, Ceo di Sammontana, sarà il Presidente del nuovo gruppo, mentre Alessandro Angelon, Ceo di Forno d’Asolo, sarà il nuovo Ceo. Marco Bagnoli sarà il Presidente di Sammontana. Con oltre 2.500 dipendenti e stabilimenti produttivi in Italia, negli Stati Uniti e in Francia, il gruppo opererà su molteplici canali, servendo bar, ristoranti, hotel, rivenditori alimentari e aziende di catering.

Le dichiarazioni dei portavoce

Leonardo Bagnoli, Ceo di Sammontana, si è detto entusiasta dell’unione e della partnership con Investindustrial. Andrea C. Bonomi, Presidente dell’industrial advisory board Investindustrial, ha espresso fiducia nella collaborazione e nel potenziale di crescita del nuovo gruppo. Alessandro Angelon, Ceo di Forno d’Asolo, ha sottolineato l’entusiasmo per le sfide e le opportunità che attendono il nuovo gruppo.

Conclusione

In conclusione, la fusione tra Sammontana e Forno d’Asolo segna un importante passo verso la creazione di un gigante del settore del surgelato. Il gruppo avrà una forte impronta italiana e ambizioni internazionali. La combinazione di competenze, risorse e reputazioni delle due aziende promette di portare ad una crescita significativa e all’espansione sui mercati globali dei prodotti surgelati di pasticceria, dessert e gelato.

RELATED ARTICLES

ULTIMI ARTICOLI