mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeNewsIginio Massari, il maestro pasticciere, rivela il segreto delle sue "lattughe" da...

Iginio Massari, il maestro pasticciere, rivela il segreto delle sue “lattughe” da 80 euro al chilo

Iginio Massari, celebre maestro pasticciere italiano, ha suscitato grande interesse con la sua ultima creazione: le “lattughe”, vendute a un prezzo senza precedenti nel suo locale a Milano. Questo articolo delinea i dettagli dietro queste deliziose prelibatezze, svelando i segreti della loro preparazione e spiegando il motivo dietro il loro costo apparentemente elevato.

Vediamo, quindi, quali sono i segreti della qualità delle lattughe del maestro pasticciere.

Iginio Massari, la tradizione rivisitata: l’origine delle “lattughe”

Massari, originario della provincia bresciana, ha scelto di chiamare le sue creazioni “lattughe” in omaggio alle radici della sua terra. Nonostante il nome, nel negozio di Milano, le chiacchiere sono etichettate come “chiacchiere”, riflettendo il marchio di alta qualità associato al nome di Massari e al suo locale in piazza Diaz.

La maestria nella preparazione: la creazione delle “lattughe”

Le “lattughe” di Massari sono note per la loro consistenza sottile e la varietà di opzioni di cottura: possono essere sia cotte al forno che fritte. Pur essendo composte da ingredienti comuni come farina, burro, uova e zucchero, è la maestria nella preparazione che le rende così straordinarie.

Il segreto della cottura perfetta: l’arte di Iginio Massari

Il vero segreto della perfezione risiede nella cottura. Il pasticciere deve immergere completamente le chiacchiere nell’olio bollente senza permettere loro di venire in superficie. Dopo la frittura, devono riposare in posizione verticale per eliminare l’eccesso di olio, creando così un prodotto finito croccante e delizioso.

La finitura e i dettagli della ricetta: il tocco finale delle “lattughe”

Dopo la cottura, le chiacchiere vengono cotte in forno per un breve periodo a 140 gradi per eliminare eventuali residui di unto in eccesso. Successivamente, vengono cosparse di zucchero a velo per una finitura perfetta. Massari consiglia anche di aggiungere un tocco di grappa per esaltare il sapore e ottenere una consistenza ideale durante la frittura.

La replica in casa e l’invito alla degustazione: un’esperienza unica

Sebbene la ricetta delle “lattughe” possa essere replicata a casa, Massari offre un’opportunità unica per assaggiare le sue creazioni fino alla domenica 18 febbraio presso la sua pasticceria a Milano. Questa è un’occasione da non perdere per immergersi nell’arte della pasticceria italiana di alta classe e apprezzare la maestria di uno dei più grandi pasticceri del nostro tempo.

Conclusione: l’eccellenza delle “lattughe” di Iginio Massari

In conclusione, le “lattughe” di Iginio Massari rappresentano un’eccezionale espressione della pasticceria italiana, dove la qualità e l’esperienza si traducono in un prezzo che riflette il prestigio e il valore associati al marchio di Massari. Condividi la tua esperienza con le “lattughe” di Massari e preparati a immergerti in un’esperienza gustativa senza pari.

RELATED ARTICLES

ULTIMI ARTICOLI