La famiglia Di Lenardo coltiva vigneti a Ontagnano in Friuli

Oggi siamo ad Ontagnano in provincia di Udine, nello splendido Friuli, una regione vocata alla viticoltura fin dai tempi dei romani. Qui, si trova la Cantina Di Lenardo, che ha la fama di essere la migliore produttrice di vini dell’area e la più avanzata a livello tecnologico.

L’avventura nel mondo del vino – come ci racconta Vittorio – è iniziata nel 1878, quando, innamoratasi della campagna, la famiglia decise di acquistare l’azienda agricola di Ontagnano. Ci fu bisogno però, dell’arrivo di una nuova generazione per decidersi a compiere i cambiamenti strutturali, necessari ad ottenere l’eccellenza qualitativa desiderata. Si fecero importanti investimenti acquistando macchinari di ultima generazione e aumentando costantemente il numero di viti per ettaro, fino ad arrivare attualmente attorno alle 5000. Scegliemmo inoltre di produrre unicamente vini provenienti da uve di proprietà, vendemmiati a mano”.

Oggi l’azienda produce 17 vini diversi, principalmente bianchi, vista la fama della regione. Il territorio del resto, marca in maniera indelebile tutti i suoi vini, conferendogli quelle note così caratteristiche: acidità, sapidità, aromaticità…

Il vino di punta della Cantina Di Lenardo è “Father’s Eyes”, uno Chardonnay di classe. Il vino, dopo la pressatura trascorre tutta la sua vita in barriques di rovere americano, più morbido e “dolce” rispetto al cugino francese. Fermentazione e Affinamento in legno per almeno 3 mesi. Il vino viene lasciato maturare a contatto con i lieviti selezionati, tenuti in vita con frequenti bâtonnage, per tutta la durata della sua vita in cantina, fino al giorno in cui viene imbottigliato. Dopo essere stato imbottigliato le bottiglie vengono lasciate riposare per almeno 2 mesi prima della commercializzazione.

Se Father’s Eyes fosse una persona Vittorio non ha dubbi, sarebbe: “Interessante, maturo, limpido, sicuro, deciso”.

Grazie alla Cantina Di Lenardo per questa piacevole chiacchierata!