Kerner Cantina Valle Isarco

Degustazione Kerner Alto Adige della Cantina Valle Isarco

Un vino bianco profumato e minerale, unico nel suo genere

Kerner è il nome di un vitigno semi-sconosciuto al grande pubblico nato in Germania all’inizio degli anni ’30, da un incrocio tra il Riesling e lo Schiava. È utilizzato in purezza per la produzione di questo vino, caratterizzato dalla Denominazione d’origine controllata Alto Adige Valle Isarco.

I vigneti sono situati ad un’altitudine compresa fra i 600 e i 950 metri, su terreni alluvionali ghiaiosi, ricchi di diorite, quarzofillite e scheletro. Tale composizione influisce molto sulle peculiarità organolettiche dei vini bianchi prodotti dalla cantina, assieme alle caratteristiche geoclimatiche, che consistono in giornate assolate e ben ventilate, e rigide escursioni termiche notturne.

La vendemmia è tardiva, rispetto alla media delle uve bianche, per permettere la perfetta maturazione di questo vitigno. I grappoli sono selezionati e condotti in cantina, dove sono pigiati e messi a fermentare in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata; la maturazione avviene sulle fecce nobili in recipienti di acciaio. Dopo alcuni mesi il vino è imbottigliato e messo in commercio con la gradazione di 14% vol.

Stappiamo il Kerner Alto Adige Valle Isarco Doc e versiamolo ben fresco in calici a tulipano, alla temperatura di servizio di 8-10° C. Il colore è giallo paglierino con riflessi verdognoli e dorati. Avvicinando il bicchiere al naso emergeranno gradevoli sentori di albicocca, pesca, mandarino, oltre che note di noce moscata e netti aromi minerali. La mineralità la ritroviamo anche in sede gustativa, quando scopriremo un vino ben equilibrato tra freschezza e morbidezza, di buon corpo e struttura, elegante; armonico e dalle interessanti note minerali, possiede un finale persistente e caratteristico.

Gli abbinamenti culinari migliori relativi al Kerner Alto Adige Valle Isarco Doc della Cantina Valle Isarco-Eisacktaler Kellerei sono quelli a base di pesce, specialmente antipasti e pesce al forno o alla griglia, inoltre si sposa bene con formaggi non stagionati, insalate, zuppe, ortaggi gratinati: è perfetto con una quiche a base di uova e funghi oltre che per un aperitivo. Si presta ad un invecchiamento in cantina di alcuni anni, con la bottiglia coricata al buio. Alla salute!

7.1 / 10 Voto Finale
Profumi
Gusto
Equilibrio
Persistenza
Longevità
Rapporto Qualità Prezzo