Un vino fresco e strutturato, che ben rappresenta l’identità del territorio

Con “Melaris” questa settimana facciamo un viaggio nella parte più ad est del Friuli, dove si trova la Cantina Murva di Renata Pizzulin. La filosofia dell’azienda è quella di intervenire il meno possibile nella realizzazione dei propri vini, evitando l’uso di sostanze artificiali e rispettando l’ambiente ed il naturale processo di maturazione e di evoluzione del vino prima di essere messo in vendita.

Un’attenzione che traspare anche assaggiando questa Malvasia contraddistinta dalla Denominazione d’origine controllata Friuli Isonzo: il vitigno utilizzato e la Malvasia istriana al 100%, coltivato nel vigneto Melaris (che da’ nome al vino), situato nel Comune di Moraro, in provincia di Gorizia. Il terreno è ben esposto ai venti, sempre presenti in zona, provenienti sia dal mare che dai monti, mentre il suolo, dotato di limitata capacità di tenuta idrica nonostante le abbondanti piogge, è ricco di argilla e calcare dolomitico.

Dopo la vendemmia, svolta tra la fine di settembre ed il mese di ottobre, i grappoli vengono portati in cantina e sottoposti a selezione e pigiati con estrazione pellicolare a freddo. Il mosto è messo a fermentare alla temperatura controllata di 15° C per alcuni giorni, quindi riposa sui lieviti in recipienti di acciaio inox per 11 mesi. Al termine di questo periodo, il vino è messo in bottiglia, dove affina per almeno 12 mesi prima di essere messo in vendita con la gradazione di 14% vol, in circa 4.000 esemplari.

Stappiamo il “MelarisMalvasia Friuli Isonzo Doc Murva e versiamolo in calici a tulipano alla temperatura di servizio di 10-12° C. Il colore è giallo paglierino intenso, con bei riflessi dorati; avvicinando il bicchiere al naso percepiremo intensi aromi di frutti tropicali, agrumi, pesca bianca, assieme a decisi sentori di fiori d’arancio e pepe bianco. Portando il vino in bocca esso rivela la sua grande personalità, sfoggiando freschezza, morbidezza ed una punta di sapidità che ne agevolano ancora di più la beva; è un vino dalla buona struttura, equilibrato ed elegante, avvolgente e con un finale persistente.

Abbiniamo il “Melaris della Cantina Murva di Renata Pizzulin a pesce al forno e alla griglia, come pure ad antipasti marinari a base di crostacei e mitili, risotti e primi piatti ben conditi; il vino è ottimo per accompagnare piatti della cucina vegetariana o coniglio e pollo conditi con erbe aromatiche, perfetto per un aperitivo tra amici. Si presta ad un moderato invecchiamento in cantina, con la bottiglia coricata e al buio. Alla salute!


Profumi: 7
Gusto: 7
Equilibrio: 7,5
Persistenza: 7
Longevità: 7
Rapporto q/p: 7