36 Mesi Roncà” Lessini Durello Doc Fattori

Degustazione Roncà Metodo Classico 36 mesi DOC Lessini Durello di Fattori

Un’esplosione di freschezza, mineralità e note agrumate

È l’effetto che fa un sorso di questo spumante realizzato con il Metodo Champenoise, che prevede un lungo affinamento in bottiglia, in questo caso di tre anni, prima della messa in commercio. Nel bicchiere troviamo tutta la complessità di un prodotto realizzato con cura e pazienza, che sa regalare importanti sensazioni gusto-olfattive.

Ci troviamo a Terrossa di Roncà, in provincia di Verona, nella Val d’Alpone; su colline di origine vulcanica del Monte Calvarina, a circa 300 metri di altitudine, nascono i vigneti di Durella, il vitigno utilizzato in purezza per il “36 Mesi Roncà”. Si tratta di un vigneto di 5 ettari, dove le viti hanno un’età media di 30 anni e sono coltivate con il sistema a guyot e della pergola veronese.

La vendemmia avviene manualmente tra la seconda metà di settembre e l’inizio di ottobre, quando i grappoli vengono messi in piccole cassette e condotte in cantina. L’uva è pressata senza essere diraspata, e svolge la fermentazione alcolica sia in recipienti di acciaio inox che in botti di legno.

Dopo 10 mesi, una volta imbottigliato, il vino esegue il tiraggio, cioè una seconda fermentazione con l’aggiunta di lieviti selezionati: questo procedimento ha la durata di 36 mesi, durante i quali le bottiglie vengono sottoposte a remuage manuale sulle pupitre, secondi i dettami del Metodo classico. Successivamente si registra la sboccatura, con ulteriori 6 mesi di affinamento prima della messa in vendita del vino, con la gradazione di 11,5% vol e la classificazione Brut, in 7.000 bottiglie all’anno.

Versiamo il “36 Mesi Roncà” Lessini Durello Doc in flute alla temperatura di servizio di 8-10° C. Il colore è giallo paglierino tenue, con un perlage finissimo e persistente; al naso si percepiscono vividi sentori di agrumi, pesca, ananas, nonché aromi di fiori bianchi, mandorla, crosta di pane, brioche e gradevoli note minerali.

Portando il vino alla bocca risulterà decisamente fresco, armonico, ben strutturato e di buon corpo; dalla spiccata mineralità, ogni sorso ha una lunga persistenza che regala sensazioni agrumate e minerali uniche.

A cosa abbinare il “36 Mesi Roncà” Lessini Durello Doc Fattori? Ovviamente ad antipasti di pesce, tra cui crudi, crostacei ed insalate marinare; inoltre accompagna egregiamente primi piatti con panna, gnocchi ai formaggi, pietanze tipiche come il baccalà alla vicentina, salumi e formaggi non stagionati. È senza dubbio l’ideale per un aperitivo e anche per gustare una pizza bianca, magari con farcitura di mortadella e granella di pistacchi. Si presta a qualche anno di invecchiamento in cantina. Alla salute!


Profumi: 6,5
Gusto: 8
Equilibrio: 7,5
Persistenza: 7
Longevità: 6,5
Rapporto q/p: 7