Il vino Zinfandel è tradizionale della California, ma racchiude in sé anche un po’ di Italia e di Croazia… secondo le più recenti analisi, è identico al Primitivo pugliese, ma le origini sarebbero croate. Questo vitigno, infatti, come hanno dimostrato gli ultimi studi sul DNA, è “migrato” negli Stati Uniti intorno all’Ottocento dalla Dalmazia.

Zinfandel della California

Le vere origini di questo vitigno, considerato autoctono della California per circa un secolo, sono venute alla luce solo negli ultimi anni. Quello che si sapeva però è che intorno al 1822 apparve sulla costa di New York e in breve tempo divenne prima la bevanda preferita dei minatori che cercavano l’oro nelle colline della Sierra Nevada e poi, con completamento della Great Pacific Railroad, e il boom economico dopo la fine della Guerra Civile, il vino più popolare e richiesto in America.

Vino Zinfandel, La Puglia cosa c’entra?

La somiglianza tra lo Zifandel californiano e il Primitivo pugliese è stata scoperta casualmente verso la fine degli anni Sessanta, quando un professore della California in visita in Puglia, assaggiando il Primitivo, disse che gli ricordava molto lo Zinfandel. Le analisi del DNA hanno poi confermato la corrispondenza tra i due vini. Venne spontaneo, allora, pensare che questo vitigno fosse giunto in America provenendo proprio dalla Puglia. Tuttavia, più recentemente è stata scoperta la più stretta “parentela” con l’uva croata Crljenak Kaštelanski (Okatac). È più probabile, infatti, che il vigneto sia migrato in California dalla Dalmazia e in Puglia dai Balcani (Lo ha chiarito anche il presidente dell’Accademia della vita e del Vino, Antonio Calò).

Zinfandel bianco (o White Zinfandel)

Il cosiddetto White Zinfandel, nonostante il nome, è un vino rosato, risultante da un processo di vinificazione in bianco delle uve Zinfandel. Si tratta di un vino dolce, da pic nic, spesso impiegato come base per gli spumanti e come vino di fondo per il famoso Porto californiano. Lo Zinfandel può essere anche rosso. In questo caso si tratta di un vino più strutturato, con tannini morbidi al palato e sentori di frutti di bosco, chiodi di garofano e aromi tostati di barrique.

Se sei curioso di conoscere altri vini stranieri, ti suggerisco di leggere quest’articolo sul Cava, lo spumante catano.