vino bianco e pesce abbinamenti

Vino bianco da abbinare al pesce, la guida

Vino bianco e pesce è un abbinamento da manuale, anche se non è l’unico accostamento possibile. Con il pescato, infatti, si può abbinare il vino rosato, l’Orange wine, il cosiddetto…

Vino bianco e pesce è un abbinamento da manuale, anche se non è l’unico accostamento possibile. Con il pescato, infatti, si può abbinare il vino rosato, l’Orange wine, il cosiddetto quarto colore del vino e persino il vino rosso!

Vino bianco e pesce bollito, alla griglia o al vapore

Per abbinare correttamente il vino bianco al pesce è importante considerare alcuni fattori, dalla materia prima al tipo di cottura. I vini bianchi delicati, non eccessivamente aspri e di media concentrazione alcolica (es. Prosecco fermo), ad esempio, sono ideali per accompagnare il pesce poco grasso, bollito o cotto alla griglia o al vapore.

Vino bianco e pesce fritto

Per i fritti di mare, invece, sono indicati i bianchi più alcolici e più acidi, ma anche con più anidride carbonica: tutte queste caratteristiche, infatti, hanno una sorta di funzione “sgrassante” e lasciano il palato pulito, pronto al successivo boccone (es. Champagne o spumante secco).

Vino bianco e pesce al forno e crostacei

Per le preparazioni al forno di pesci dai sapori decisi (es. alici, sgombro, sarde, ecc.), ma anche per le cotture lunghe e complesse, con l’aggiunta di spezie (es. aglio e pepe o peperoncino) come zuppe, guazzetti e caciucchi, i compagni più indicati sono i bianchi corposi, sorretti da una buona componente alcolica (Greco di Tufo, Fiano, Verdicchio). Nel caso dei crostacei, infine, sono perfetti i vini bianchi aromatici (es. Gewurztraminer, Custoza, ecc.), con un leggero retrogusto amarognolo per bilanciare la dolcezza delle carni. Unica eccezione alla regola, le ostriche, solitamente abbinate a bianchi giovani e freschi (es. Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Sauvignon, Tocai, Falerio, ecc.).