domenica, Aprile 21, 2024
HomeNewsYogurt greco contaminato! Attenzione se hai acquistato questo prodotto, è stato ritirato...

Yogurt greco contaminato! Attenzione se hai acquistato questo prodotto, è stato ritirato da una nota catena di supermercati

Nella vibrante scena culinaria italiana, un alimento che ha sempre fatto breccia nei cuori e nei frigoriferi delle famiglie è l’immancabile yogurt greco. Con la sua versatilità e la sua capacità di essere apprezzato in ogni momento della giornata, questo latticino ha un posto speciale nelle nostre cucine. Dalla colazione a un gustoso dessert come cheesecake o persino gelato, il suo utilizzo è praticamente infinito. Cosa potrebbe mai mancare a un alimento così versatile?

Ma cosa rende lo yogurt greco così straordinario? La risposta è nella sua eccezionale consistenza e nell’alto contenuto proteico, con un basso tenore di lattosio. Queste caratteristiche peculiari lo distinguono dagli altri tipi di yogurt. È interessante notare che, nonostante la sua presenza nei nostri supermercati da molti anni, lo yogurt greco ha origini lontane, provenendo in realtà dalla Bulgaria.

I benefici nutrizionali dello yogurt

Gli appassionati di enogastronomia comprendono appieno il valore dello yogurt greco. La sua eccezionale composizione nutrizionale lo rende un prodotto incredibilmente versatile che offre una serie di benefici all’organismo. Prima di tutto, lo yogurt greco si distingue per il suo basso contenuto di sodio, rendendolo adatto a coloro che soffrono di ipertensione o problemi alla tiroide. Inoltre, la quantità minima di lattosio consente a chiunque, anche coloro con intolleranza a questo zucchero, di goderne.

Penny Market, la catena dalla quale è stato ritirato lo yogurt greco contaminato (foto ANSA)

Le sue qualità proteiche lo rendono un’opzione ideale per bambini in crescita, contribuendo a rafforzare le ossa grazie all’alto contenuto di calcio. La presenza di fermenti lattici e probiotici contribuisce a migliorare la salute dell’intestino. Naturalmente, come qualsiasi alimento di alta qualità, è soggetto a rigorosi controlli per garantire la sua eccellenza e conformità.

Il ritiro dello yogurt greco

Proprio durante uno di questi controlli, Penny Market si è trovato costretto a ritirare un lotto di yogurt greco magro senza lattosio, a marchio Welless, a causa dell’inesplicabile presenza accidentale di lattosio. L’errore cruciale ha riguardato l’etichettatura, con l’etichetta del classico yogurt erroneamente applicata ai vasetti dell’opzione “senza lattosio“.

Il prodotto interessato è stato prodotto da Kri Kri S.A. presso il loro stabilimento a Serres, in Grecia, e commercializzato da Penny Market. Il ritiro ha coinvolto diverse regioni italiane, tra cui Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige e Veneto. La notizia del ritiro ha scosso la comunità degli amanti dello yogurt greco, sollevando preoccupazioni tra i consumatori.

L’errore nell’etichettatura ha portato a un clamore, poiché la qualità e l’attendibilità degli alimenti che amiamo sono essenziali. La storia dello yogurt contaminato è un monito per tutti i cultori dell’enogastronomia, ricordandoci di sempre prestare attenzione alla provenienza e all’etichettatura dei prodotti che portiamo nelle nostre case.

RELATED ARTICLES

ULTIMI ARTICOLI