venerdì, Marzo 1, 2024
HomeNewsMasterChef 13: il "mistero" del giudice più severo finalmente risolto!

MasterChef 13: il “mistero” del giudice più severo finalmente risolto!

Il noto cooking show di Sky, MasterChef 13, ha recentemente tenuto gli spettatori con il fiato sospeso, rivelando il mistero del giudice più severo tra Giorgio Locatelli, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri. Il trio di chef stellati, intervistato da NOW Tv, ha svelato chi, tra di loro, si è guadagnato la fama di essere il più esigente e severo del gruppo.

MasterChef 13: il fenomeno del “boom” dei programmi di cucina

In questi ultimi anni, si è assistito a un vero e proprio “boom” dei programmi di cucina, un fenomeno che ha preso il via ancor prima del lockdown. Milioni di italiani, costretti a trascorrere più tempo in casa, hanno scoperto nuove passioni, tra cui la cucina. Ma il precursore di questo genere televisivo è stato MasterChef, in onda in Italia dal 2011 e basato su un formato britannico di grande successo. Il programma ha contribuito a trasformare gli chef in autentici divi del tubo catodico.

Il trio stellato di MasterChef 13

Attualmente, i giudici del programma, tutti e tre titolari di stelle Michelin, sono Giorgio Locatelli, Antonino Cannavacciuolo e Bruno Barbieri. Nonostante le apparenze di un trio affiatato, i tre chef hanno rivelato in un’intervista esclusiva a NOW Tv il segreto sul giudice più severo tra loro.

Bruno Barbieri: il veterano esigente

Bruno Barbieri, veterano del gruppo presente fin dalla prima stagione, è stato identificato come il giudice più esigente. La sua lunga esperienza gli ha permesso di lavorare con chef di diverse edizioni, come Carlo Cracco e Joe Bastianich, entrambi oggi impegnati in altri progetti professionali. Barbieri è noto per mettere alla prova i concorrenti con ricette tradizionali, considerate fondamentali per chiunque voglia fare carriera in cucina, come la besciamella o il ragù alla bolognese.

Antonino Cannavacciuolo: il giudice paterno e goloso

Inaspettatamente, Antonino Cannavacciuolo è stato descritto come il giudice più paterno, spesso mettendosi nei panni dei cuochi e cercando di guidarli nella giusta direzione. Nonostante l’aspetto imponente e intimidatorio, è anche il più goloso del trio, aggiungendo un tocco di dolcezza alle dinamiche della giuria.

Giorgio Locatelli: il gentiluomo benevolo

Giorgio Locatelli, l’ultimo arrivato nel gruppo, è considerato il giudice più benevolo e gentiluomo del trio. Nonostante la sua lunga permanenza a Londra, si è integrato perfettamente nello show, diventando un volto fondamentale.

Un equilibrio perfetto nel trio di MasterChef 13

In conclusione, nonostante le diverse personalità e approcci, il trio di giudici di MasterChef 13 ha trovato un equilibrio perfetto nel loro ruolo. La loro collaborazione di cinque anni e otto edizioni ha contribuito a rendere il programma ancora più avvincente per gli appassionati di cucina e gli spettatori affezionati. Gli appassionati di MasterChef possono ora apprezzare non solo le abilità culinarie dei concorrenti ma anche la dinamica unica e affascinante dei giudici stellati.

RELATED ARTICLES

ULTIMI ARTICOLI