mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeNewsAlessandro Borghese: bilancio a doppia faccia tra Milano e Venezia

Alessandro Borghese: bilancio a doppia faccia tra Milano e Venezia

Alessandro Borghese, rinomato chef e volto televisivo, si trova ad affrontare una situazione contrastante nei suoi affari culinari tra Milano e Venezia. La sua azienda, AB Il Lusso della Semplicità Srl, ha registrato un notevole incremento dei ricavi a Milano, mentre a Venezia si susseguono sfide impreviste.

Alessandro Borghese: successo a Milano

Il primo locale, situato nel cuore di Milano in Viale Belisario, ha visto i ricavi crescere a 2,9 milioni di euro nel 2022, segnando un notevole aumento rispetto all’anno precedente. Questo successo è stato attribuito alla ripresa economica post-pandemica, che ha portato l’azienda da una perdita di 74 mila euro nel 2021 a un utile di 187 mila euro nel 2022.

Sfide a Venezia

Tuttavia, la situazione a Venezia è ben diversa. Il locale aperto nel 2022 all’interno del Casinò, affacciato sul Canal Grande, ha incontrato delle difficoltà. Nonostante i 707 mila euro di ricavi generati nel 2022, il ristorante ha subito una perdita di 408 mila euro. Questo scenario negativo è stato un duro colpo per Borghese e la sua azienda, Ab Normal.

Bilancio di Ab Normal

Ab Normal, di cui Borghese possiede l’80% delle azioni con il restante 20% in mano alla moglie Wilma, ha registrato un fatturato di 1,3 milioni di euro nel 2022, con un modesto utile di 34 mila euro. Tuttavia, il segmento veneziano degli affari di Borghese non è l’unico a presentare delle sfide.

Partnership e sfide

A Venezia, Borghese è anche socio al 50% della Food Media Factory (FMF) Srl, che detiene l’85% di Porzia Srl, titolare del nuovo ristorante. Nonostante i ricavi generati, la perdita registrata ha portato ulteriori preoccupazioni per l’imprenditore culinario.

Alessandro Borghese: analisi e strategie

La situazione non sembra migliorare poiché l’analisi dei bilanci rivela una tendenza preoccupante. Questi ostacoli a Venezia hanno portato Borghese e i suoi partner, compresa la Mncomm, agenzia di comunicazione fondata e presieduta da Umberto Maria Chiaramonte, a valutare strategie alternative per affrontare la sfida.

Ottimismo per il futuro

Nonostante le difficoltà, Borghese rimane ottimista riguardo al futuro dei suoi affari. L’esperienza acquisita nel settore culinario e la determinazione a superare gli ostacoli gli danno la speranza di invertire la tendenza a Venezia e mantenere il successo a Milano.

Conclusione

In conclusione, mentre Alessandro Borghese gode di un notevole successo a Milano, la sua avventura a Venezia è stata fino ad ora più difficile del previsto. Tuttavia, con la sua determinazione e esperienza, è probabile che trovi soluzioni creative per superare queste sfide e ristabilire la sua presenza nel mercato veneziano. Borghese è un esempio di resilienza e adattabilità nel settore culinario, e il suo impegno nel superare gli ostacoli potrebbe portare a nuovi successi in entrambe le città.

RELATED ARTICLES

ULTIMI ARTICOLI